Anno della Vita Consacrata

"Svegliate il mondo! Illuminatelo con la vostra testimonianza profetica e contro corrente". E’ l’esortazione del Papa nel giorno in cui si apre l’Anno della Vita Consacrata, da lui indetto, a 50 anni della promulgazione del decreto conciliare "Perfectae caritatis" sul rinnovamento della vita religiosa. Francesco, nel messaggio letto nella Basilica Vaticana, si stringe in un abbraccio reciproco alle consacrate e consacrati, mostra “la bellezza e la preziosità di questa peculiare forma di sequela Christi", rappresentata - spiega - da tutti coloro che hanno "deciso di lasciare ogni cosa per imitare Cristo più da vicino mediante la professione dei consigli evangelici”. Guardando alle “tante iniziative” che saranno “attuate in ogni parte del mondo”, il Papa esorta alla testimonianza luminosa indicando, ancora una volta, tre parole programmatiche: “Essere gioiosi”, ovvero mostrate a “tutti che seguire Cristo e mettere in pratica il suo Vangelo riempie il cuore di felicità”. Essere “coraggiosi” perché - scrive - “chi si sente amato dal Signore sa di riporre in Lui piena fiducia”, potendo "come i vostri fondatori" aprire “vie nuove di servizio al regno di Dio”. Terzo punto essere “donne e uomini di comunione”. “Siate instancabili costruttori di fraternità” - sprona - specialmente nei confronti dei “più poveri”, mostrate “che la fraternità universale non è un’utopia, ma il sogno stesso di Gesù per l’umanità intera”. 

Last modified onDomenica, 19 Aprile 2015 18:01
More in this category: Nino Baglieri »

Lingua